Home > Uncategorized > 10 COSE DA SAPERE NEL SERVIZIO DI CORRISPONDENZA TRA PADRINO e ETICA!

10-things-you-should-know (1)

  • La scadenza della corrispondenza è annuale e viene fatta nel mese del primo versamento effettuato dal padrino.

 

  • Il padrino o la madrina può pagare la sua quota dal 1 gennaio al 31 dicembre di ogni anno.

 

  • A gennaio  verifichiamo i sospesi dell’anno precedente e in caso di mancato pagamento mandiamo un avviso (questo avviso è solo e unicamente per verificare eventuali errori o dimenticanze da parte nostra o delle banche a cui ci appoggiamo: il padrino non è tenuto, se non può, a versare la quota passata ma solo quella presente)

 

  • Se per due anni consecutivi (con due solleciti spediti da parte nostra) non riceviamo nessun pagamento e nessuna risposta da parte del padrino in merito alla sua posizione, alla sua volontà o meno di continuare a sostenere il bambino o la famiglia, interrompiamo la corrispondenza.

 

  • Interrompere la corrispondenza non vuol dire in nessun modo interrompere i rapporti futuri. Un padrino può temporaneamente – e per motivi personalissimi – sospendere l’aiuto e riprenderlo in futuro.

 

  • La corrispondenza con ogni singolo padrino è effettuata dal 1 gennaio al 31 ottobre di ogni anno (Novembre è il mese del lavoro di rifinitura dei progetti in Brasile e Dicembre il mese del bollettino- resoconto di fine anno);

 

  • Se decidete di fare un bonifico sul conto bancario  del Banco Popolare vi chiediamo di specificare il codice di adozione che avete ricevuto (lo vedete nella lettera che vi mandiamo); chi fa il versamento in posta riceve già il bollettino precompilato con il codice di adozione.

 

  • Color che sostengono il progetto CEARA’ devono comunicarci la loro volontà entro e non oltre la prima settimana di settembre di ogni anno in modo da poter avere la cisterna realizzata entro il gennaio dell’anno successivo.

 

  • Nel progetto BEIJAFLOR, oltre a prevedere l’adozione unica ed esclusiva (1 adozione = 1 bambino) diamo la possibilità di aderire all’adozione collettiva: sostenere cioè l’operazione chirurgica di un bambino anche a più padrini in modo da poter continuare a tenere i costi di adozione bassi e accessibili a tutti.

 

  • A causa di alcune (rare, a dire il vero) negligenze da parte del servizio postale può capitare che non ci arrivi la copia del versamento sul bollettino della vostra adozione o non arrivi a voi la nostra corrispondenza. Non potendo ovviare ad un problema che non dipende da noi vi chiediamo di contattarci quando riscontrate ritardi o anomalie nella corrispondenza in modo da poter svolgere il nostro lavoro al meglio!